1230 Views |  1

Le ceramiche artistiche di Roberta Penzo

Principio fondamentale, nella mia produzione artistica è la ricerca della bellezza e della raffinatezza, attraverso l’utilizzo della materia nelle sue svariate forme: ruvida, liscia, lucida, opaca o addirittura cangiante. Nella pittura creo atmosfere o visioni di spazi naturali, rimanendo fedelissima al linguaggio informale, con la ceramica rendo utilizzabile il mio immaginario” – Roberta Penzo

Solo con le parole degli artisti si possono descrivere i loro lavori…… Certamente una breve descrizione sul percorso artistico di Roberta può aiutarci a capire il suo mondo e la sua visione.

Nasce a Vicenza nel 1983, frequenta il Liceo Artistico A. Martini appassionandosi alla progettazione grafica e all’uso dei materiali e colori in pittura e scultura; successivamente si laurea in pittura all’Accademia di Belle Arti  a Venezia. Durante gli anni di studio, oltre alla pittura, approfondisce svariate discipline artistiche tra cui la fotografia, la grafica, il vetro soffiato e la ceramica. Nel 2006 frequenta un corso di grafica e illustrazione presso l’ENSAD di Parigi (Ecole Nationale Superieure des Arts Decoratifs).

La grafica e il disegno applicati alla moda successivamente diventano il suo lavoro. Roberta ha occasione di disegnare grafiche per svariati marchi di moda tra cui Murder, Diesel, Maison Martin Margiela e Dsquared2. Nel 2007 frequenta un corso di vetro soffiato/fornace presso la scuola del vetro di Abate Zanetti a Murano, Venezia. Frequenta i laboratori dei maestri ceramisti novesi dai quali apprende le tecniche dell’arte ceramica e se ne innamora.

Nel corso degli anni Roberta sviluppa una personale “visione” di oggetti in ceramica: lanterne, ciotole, bicchieri, piatti e tazzine, dalla forma minimale, per la maggior parte lavorate al tornio e successivamente decorate con fori, incisioni, smalti in maiolica e smalti cotti con la tecnica del raku.

Nel design minimale delle forme tornite a mano troviamo il gusto informale delle sue opere pittoriche: colature, graffi, ossidazioni che pur essendo generate da un uso del colore moderno e gestuale a tratti evocano un’atmosfera antica, quasi archeologica che trae ispirazione dalle antiche ceramiche etrusche.

Per maggiori informazioni visitate il sito:

www.robertapenzo.com