1425 Views |  1

Indefinizione di creatività

by Nicoletta Ugolin

Creatività è un concetto difficilissimo da definire. Anzi, forse vale la pena parlare di un’indefinizione di creatività già per farci capire che la creatività stessa non è di per sé definibile, descrivibile, circoscrivibile in un unico concetto.

Come fare quindi a definire un’entità indefinibile?

Posto quindi che la creatività non ha una sua definizione, ma semmai una sua “indefinizione”, proviamo a spiegarla…

La creatività è l’inizio di qualcosa che non c’era, qualcosa che viene “quasi dal  nulla”.

Senza questo rapporto col “nulla” non c’è creazione di…creatività. Modello dell’atto creativo è il dio che crea  dal nulla. Naturalmente la creatività umana ha forse poco a che vedere con quella divina, però il concetto di creatività mantiene uno stretto rapporto con il nulla dell’origine. È per questo che la creatività viene dal nulla e va verso la meraviglia.

E nasce dal sentimento di meraviglia per l’irruzione dell’estraneo nel quotidiano;  un estraneo che spesso è sotto gli occhi di tutti, ma che solo le menti creative riescono a cogliere e a trasformare in stile, in immagine, in fantasia ad occhi (e menti) aperti.

Il concetto di creatività è spesso legato al concetto di “originalità”. E la creatività è efficace se è originale. E il termine “originalità” deriva da “origine”. E siamo tornati al punto di partenza: originalità significa inizio di qualcosa che non c’era, qualcosa che viene dal nulla. Creatività, eccola qua.