1622 Views |  Like

Xhimi Hoti, un’artista da scoprire

Personale dell’artista Xhimi Hoti presso il negozio
L’Idea di Maria Luisa Amatori
in Piazza dei Signori, Vicenza
dal 18 giugno al 18 luglio 2015

Critica all’artista del professore di pittura Daniele Nalin:
” Mi rivolgo a te direttamente, cercando di aggirare l’anello dei soliti stanchi elogi che si scrivono i questi casi, facendo nomi di artisti famosi della storia dell’arte o citando movimenti delle avanguardie il tutto mescolato con paroloni incomprensibili, che il più delle volte imbrogliano la stessa persona che scrive.

Voglio provare a capire se in modo semplice, riesco a presentarti non nel solito modo clawnesco, ma come un Individuo che io stimo davvero, semplice e complesso nello stesso momento.

Semplice, perché ho sempre trovato nella tua persona quella qualità di saperti confrontare con naturalezza con chiunque e non esagero quando dico, che mi sorprende la tua capacità di comunicare con tutte le persone che ti incontrano e di saperle ascoltarle, soprattutto quando ti danno dei consigli o criticano il tuo lavoro. Questa è fine intelligenza.

Complesso, perche’ ho trovato che in te c’è una rara forza che credo appartenga alle persone scelte, si direbbe solitamente elette, ma usando questo vocabolo mi troverei in conflitto con me stesso, per ragioni che non spiego.

Questa forza che tu hai, fa si che dall’Accademia, quando chiude, porti la tela iniziata a casa per continuare a dipingere fino a notte fonda.

Il mattino dopo riarrotoli la tela per riportarla in accademia e ti rimetti a dipingere e avanti così finché non finisci il quadro e senza sosta ricominci un nuovo lavoro.

Io non ho mai visto nessuno agire con tale volontà e può sembrare un discorso che non c’entra con la creativita’.

Niente di più sbagliato: ogni artista famoso della storia dell’arte, aveva in comune con tutti gli altri una qualità: lavorare tanto e sempre!

È’ attraverso il gran lavoro che si scopre la propria creatività, perche’ lei è generata dalla convinzione e tenacia.

Il mio maestro scenografo molto famoso, quando avevo 18 anni ed ero Lisbona per imparare il mestiere in teatro, mi ha detto una frase che non ho più dimenticato, per riuscire nella vita ci vuole forza e coraggio.

Ovvio che i  tuoi lavori mi piacciono tantissimo nella loro continua evoluzione, ma sta a chi li guarda adesso, ammirarli e capirli secondo una loro propria individuale interpretazione, senza timore, perché siamo tutti siamo creativi.

Daniele Nalin