1237 Views |  Like

Howard Schatz: l’oculista fotografo

Un libro opera d’arte del genio Howard Schatz spazia dai corpi annodati dei danzatori alla “radiografia dell’anima” di attori e campioni dello sport.

Che siano danzatori, atleti, attori, piante, corpi annodati, donne dai capelli rossi, poco importa. Colore, luce, dettagli, movimento sono sempre inaspettati, estremi, spettacolari. Quasi che a filtrarli non sia un semplice obbiettivo fotografico ma una cinepresa, in grado di radiografare involucro e anima. Del resto, Howard Schatz è Howard Schatz: un genio onnivoro, amato dalla critica e dal pubblico, pubblicato in tutto il mondo, collezionato nei musei che contano. L’ultimo tributo alla sua avventura fotografica è una monumentale monografia in 500 copie: Schatz images: 25 years, due volumi, oltre 800 pagine, più di mille immagini.
Trentadue i soggetti: dal ruggito di Mike Tyson allo sguardo assorto di Jhon Malkovich, alla leggerezza di ballerini che duellano con la legge di gravità.
“estratto dall’articolo di Susanna Legrenzi”